OpenDataHacklab

12-11-2019

Cookie e tracciamento

I cookie web sono dei piccoli pezzi di informazione che vengono depositati sul proprio dispositivo (computer, tablet, smartphone, ...) dai siti web che vengono visitati.

I cookie vengono distinti per la loro funzione. Si definiscono cookie tecnici quelli necessari al funzionamento del sito. Ad esempio, nei cookie un sito può registrare alcune scelte dell'utente per evitare che debba reinserirele quando tornerà a visitare il sito. Un esempio chiarificatore è un questionario anonimo: se l'utente chiude il sito avendo completato solo metà delle domande, ritroverà le risposte date in precedenza quando visiterà nuovamente il sito. L'utilizzo di cookie tecnici deve essere comunicato all'utente secondo le modalità ritenute opportune dal gestore del sito.

Un'altra tipologia sono i cookie di profilazione, utilizzati per tracciare gli utenti durante la navigazione anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati. Principalmente utilizzati dalle grandi piattaforme di pubblicità, quali ad esempio Google AdSense presente dietro le quinte sulla stragrande maggioranza dei siti web, permettono di condividere l'identità di un utente che visita siti differenti. Grazie ad un codice identificativo depositato tramite un cookie sul computer, è possibile infatti tracciare gli spostamenti di una persona che naviga nel web. Per questo, ad esempio, capita a volte che Facebook invii ad un utente pubblicità collegata ad un sito che ha visitato in precedenza, magari dopo una ricerca effettuata su Google.

L'articolo del I Visited 47 Sites. Hundreds of Trackers Followed Me racconta nei dettagli l'esperimento svolto da un giornalista per valutare il tracciamento sul web e rende alquanto bene l'invasività del fenomeno:

What did we find? The big story is as you’d expect: that everything you do online is logged in obscene detail, that you have no privacy.

Secondo quanto chiarito dal Garante per la Privacy nel documento Chiarimenti in merito all’attuazione della normativa in materia di cookie l'utilizzo di cookie di profilazione è consentito solo a seguito di un consenso esplicito da parte dell'utente.

Riflessioni sulla Privacy

Ottenere pubblicità indesiderata e inaspettatamente mirata ci lascia una strana e fastidiosa sensazione di essere spiati e questo ci fa sentire indifesi. Questa sensazione non deriva da una avversione o fastidio verso il commercio e la pubblicità, ma è un riflesso ancestrale che ci dice quanto, inconsciamente, sappiamo bene che la privacy è uno strumento per tutelare l'integrità, innanzitutto fisica ma non solo, degli individui. Pensate ad esempio a cosa potrebbe fare un malintenzionato che venga a conoscenza di una vostra allergia particolarmente pericolosa, o che conosca il percorso e gli orari degli spostamenti giornalieri di qualcuno.

Per questi motivi la privacy è un valore che andrebbe tenuto in maggiore considerazione da tutti.

Abbiamo quindi deciso di non utilizzare alcun cookie, anche alla luce del fatto che anche se un cookie viene dichiarato come tecnico l'utente solitamente non ha alcuno strumento per verificare l'utilizzo che se ne fa.

Condividi